Liste des galeries / Studio Urbino

Studio Urbino

Largo Madonna 42, 65125 Pescara - Italy

Lo Studio Calcografico Urbino nasce come stamperia d'arte, diversificando negli anni la sua attività. Diffonde l'idea della necessità dell'arte in vari contesti tramite la realizzazione di edizioni d'arte personalizzate e in esclusiva, mostre, eventi culturali e progetti di arte integrata.

Fondato nel 1973 ad Ascoli Piceno come laboratorio privato del Prof. Luigi Giannotti, docente dell'Istituto Statale d'Arte di Pescara, lo studio è trasferito poi a Pescara, iniziando ufficialmente la sua attività nel 1980 con Marina Giordani come titolare.

  • Nom de la galerie
    Studio Urbino
  • Nom du responsable
    Giannotti Lorenzo
  • Adresse
    Largo Madonna 42, 65125 Pescara
  • Pays
    Italy
  • Tél
    +393286878787

Expositions

22/10/1998
Ivan Graziani, antologica per il Premio Tenco. Sale del Teatro Ariston di Sanremo.
30/11/1996
Decima edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Narumi Harashina: “Incisioni alla maniera nera”.
30 Novembre – 14 Dicembre 1996
07/12/1995
Nona edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Omar Galliani: “Grafiche”. Presentazione della cartella di grafiche di grande formato (150 x 140) in ceramolle.
7 - 23 Dicembre 1995

“(...) L'incisione è fatta di tempi che tu devi controllare. E' un'alchimia sottile che assomiglia alla vita lenta o veloce degli uomini appassionati collezionisti del tempo degli oggetti, distratti amministratori del proprio destino. Le carte numerate e i multipli servono così a divulgare il concetto di durata del nostro passaggio su questa terra”. - Omar Galliani

“(...) il segno sgorga fluido dalle sue mani con naturale eppure sofisticata maestria e il risultato (...) riesce sempre a comunicare nel profondo, con la sintesi e le suggerite emozioni di una poesia. La poesia è parte fondamentale del suo fare arte e si tramuta con la stessa bellezza e facilità in segno e parola”. - Marina Giordani
14/05/1994
Ottava edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Gabriella Albertini: “Grafiche e Dipinti”
14 Maggio – 4 Giugno 1994
27/11/1993
Settima edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Alberto Burri “Grafiche dall'88” realizzata presso il Museo delle Genti d'Abruzzo in collaborazione con il comune di Pescara, con opere inedite e allestimento dello stesso Burri, 1993

In questa occasione si realizza, con la presenza del prof. Francesco De Bartolomeis e la dott.ssa Rita Margaira, il laboratorio “Corpo – Suono – Colore” con le musiche di Luciano Berio e la proiezione di opere di Alberto Burri. Successivamente, durante il periodo della mostra, una tavola rotonda presso il Liceo Classico di Pescara con Raffaele La Porta e Lucia Genovese, per illustrare agli insegnanti delle varie scuole del territorio il "metodo di valutazione produttiva" del prof. De Bartolomeis.

“Superfluo aggiungere che per un Grande quale è Burri ogni mezzo, quindi anche la grafica è usato per esprimere la proprietà creatività. Da sempre ha rivoluzionato, ha stravolto, ha stupito con l'uso di tutte le materie e di tutti i mezzi, con l'unico “semplice” fine di fare pittura e questo secolo gli è grato come a pochissimi, per aver saputo, come i Maestri del passato, cambiare pagina, segnare il contemporaneo, restando, con quel mistero che la grande arte ci fa sfiorare, un grande pittore classico”. – Marina Giordani
21/03/1992
Sesta edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Giuseppe Di Prinzio: “Incisioni, Ceramiche, Sculture”
21 Marzo – 15 Aprile 1992

"…Di lui ricordo opere davvero notevoli, nudi di donne belle e compatte, contadine trasposte nella cultura classica, donne contenute nei gesti e nelle forme. E ancora ricordo dei disegni di cavalli che sono moti dello spirito, come se lo spirito si fosse travestito da cavallo per palesarsi al riguardante, per mostrare la propria vivacità, una sorta di invito a correre insieme l'avventura dell'arte…" – Pietro Cascella
25/04/1991
Incontro in stamperia “Arte e Creatività” con Bruno Munari
Pescara, 25 Aprile – 30 Maggio 1991

Mostra antologica di tutti i suoi lavori (opere seriali, multipli e oggetti di design); incontro con studenti e tavola rotonda “Stimolazione della creatività” (Aula Magna Ateneo “G.D'Annunzio"); incontro con le autorità del territorio per l'istituzione di un “Laboratorio Creatività” (Sala Stampa della Regione Abruzzo); realizzazione “Laboratorio di Creatività” (Liceo Artistico Statale di Pescara)

“Questo lo considero il mio più grande impegno... cercare di comunicare, far capire quanto sia importante formare in modo creativo le nuove generazioni, stimolarle a reagire all'appiattimento che, da ogni parte, li sovrasta e li opprime...” – Bruno Munari
02/06/1990
Quarta edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Piero Dorazio, “Grafiche originali di un trentennio”. 2 - 30 Giugno 1990

“(..) un artista fa la grafica perché è una specie di radiografia, una ricerca di quello che c'è sotto la struttura del proprio lavoro, perché la grafica, in fondo, è il mezzo di espressione più primitivo e più essenziale (...)” – Piero Dorazio
24/03/1990
Terza edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Lucio Spiezia, “Incisioni e dipinti”. 24 Marzo – 11 Aprile 1990
21/10/1989
Seconda edizione degli “Incontri in Stamperia” con l'artista Walter Valentini, “Acqueforti, acquetinte e puntesecche”.
21 Ottobre – 20 Novembre 1989

“Sulle solidi basi tecniche della scuola del libro di Urbino, Valentini incisore, con una costante, rigorosa ricerca, ha costruito il suo personalissimo percorso artistico. Con elaborazioni e soluzioni originali, filtrate dalle sue numerose esperienze e dalla sua raffinata sensibilità, ha dilatato le capacità espressive del linguaggio incisorio, esaltandone la specificità”. - Marina Giordani
05/11/1988
Prima edizione di “Incontri in Stamperia”, con l'artista Luigi Veronesi, “Grafiche dal 1932 a oggi”
5 Novembre – 10 Dicembre 1988

“Con Veronesi si apre una serie di Incontri in Stamperia che abbiamo voluto per dare l'opportunità a quanti seguono il nostro lavoro di conoscere da vicino i protagonisti dell'arte contemporanea che si dedicano anche all'attività incisoria” – Marina Giordani

“..Il mio intendimento è contribuire con le mie opere a un discorso più universale, con delle immagini lineari, semplici, basate su elementi facilmente identificabili che possano stimolare emozioni nell'osservatore senza vincolarlo a suggestioni preordinate; cioè non voglio costringere a subire mie emozioni, ma ciascuno secondo la sua capacità, sensibilità e preparazione culturale riesca a recepire e a gioire quello che intende del mio messaggio. In questo senso ho indirizzato il mio lavoro..” – Luigi Veronesi
Copyright Amorosart 2008 - 2019 - CNIL n° : 1301442 - Glossaire - F.a.q